Perchè scegliere Simulscan

Simulscan è un CBT interamente web based che risponde agli standard indicati nel Regolamento Europeo 185/2010, Cap. 11 lettera b), terzo comma  

Qui di seguito le peculiarità principali di Simulscan: 

IMMAGINI REALI 

immagini ad alta qualità che ssicurano una grande varietà quantitativa ed efficacia qualitativa del programma di training.  
Gli screeners del settore sicurezza hanno a disposizione un ambiente realistico nel quale possono migliorare la loro capacità di individuazione e interpretazione dei contesti. Simulscan utilizza una libreria di immagini RX basate su contesti reali appositamente preparati (bagagli, colli, effetti personali, ecc) nei quali possono essere stati inseriti e/o occultati degli articoli proibiti.Tutte le immagini sono pertanto reali, non generate da un algoritmo di montaggio grafico di tipo TIP, con lo scopo di simulare la realtà operativa con lo stesso criterio utilizzato nel covert testing.

La libreria viene selezionata sulla base dell'attività svolta dallo screener (area passeggeri oppure area merci) e, in base alle necessità formative, la selezione delle immagini può essere modulata sul livello di difficoltà di interpretazione dei contesti.
La libreria viene continuamente aggiornata da contesti contenenti articoli proibiti in diversi prospettive, angolazioni e metodi di occultamento.
Le immagini disponibili sono state generate da un' apparecchiatura Gilardoni FEP ME 640 e Gilardoni ME 640 AMX (dual-view).

 

RANDOMIZZAZIONE DEI BAGAGLI

Basato su un sistema di randomizzazione della presentazione dei bagagli e dei contenitori, il sistema garantisce che gli screeners che si esercitano nello stesso momento e ambiente non possano influenzarsi nel processo analitico e decisionale.

  

APPROCCIO PROCEDURALE

Simulscan si basa su un approccio procedurale al riconoscimento e intepretazione delle immagini dei bagagli. Lo screener può ruotare il bagaglio di 90°, separare il contenuto del bagaglio dal suo contenitore se ritiene di dover ispezionare un'apparecchiatura elettrica, fare un controllo manuale del contesto presentato e infine azionare la procedura ETD (Explosives Trace Detectors) in caso di sospetta presenza di materiale esplosivo o pericoloso. 

Inoltre l'analisi del bagaglio da parte dello screener termina con l'obbligo della scelta tra 3 decisioni:

PASS: se il bagaglio non contiene minacce lo screener può scegliere di farlo passare e procedere con la simulazione successiva.

ALARM: se lo screener ritiene di aver individuato una minaccia che richiede l'intervento del personale addetto alla sicurezza, allora può simulare di richiederlo con l'allarme.

HOLD: se lo screener individua una minaccia può simulare di trattenere il bagaglio per operare gli accertamenti del caso.

 

PUNTEGGI E TRACCIAMENTO

Le operazioni procedurali e decisionali dello screener in Simulscan vengono tutte tracciate e archiviate. Un complesso sistema di attribuzioni dei punteggi permette quindi di monitorare tutte le operazioni svolte dall'utente, sia a livello temporale (accessi, tempi di permanenza) che a livello di performance (procedure, decisioni).
Il modello prevede l'attribuzione di punteggi alle procedure e alle decisioni, attribuzione di 3 livelli di difficoltà, associazione delle minacce tra 8 categorie.
Nelle sessioni di training è possibile creare eventi che creino i contesti scegliendo solo tra determinate minacce, in modo da generare il training personalizzato sulle debolezze dell'utente.


IL TRAINING IN MOBILITÁ

Simulscan 4 oggi è disponibile anche per tablet !

Abbiamo lavorato in questi anni con l'obiettivo di dare al formatore strumenti potenti e di fornire allo screener un servizio di qualità sempre crescente. Oggi Simulscan 4 è al passo con i tempi potendo offrire all'individuo che intende formarsi anche le potenzialità del mobile. Da oggi infatti è possibile seguire il proprio training anche attraverso l'app ufficiale gratuita per dispositivi Android  Una volta installata, l'utente potrà accedere con i suoi dati personali o con quelli di Facebook e cominciare (o continuare) la sua formazione personalizzata.

COMPLETA GESTIONE DELLA FORMAZIONE


La piattaforma Simulscan 4 permette di gestire completamente il programma formativo di un'ente o una società di formazione, ma è anche adatto ai consulenti del settore aviation security, grazie alla sua duttilità nel management del proprio calendario formativo.

ANAGRAFICHE E CALENDARIO DELLE SESSIONI

L'amministratore del backend può gestire le anagrafiche dei suoi clienti o dipendenti e creare eventi-corso basandosi su un proprio calendario di corsi online, accedere all'archivio storico dei corsi, monitorare la fatturazione e il contratto in essere.
Il gestore del corso - training o esame - è in grado di creare sessioni diverse basandosi su due variabili molto importanti ai fini della formazione completa dell'utente: il livello di difficoltà e la tipologia di minaccia.

LIVELLI DI DIFFICOLTÁ

L'istruttore, all'atto della creazione di un evento-corso, può scegliere contesti di immagini di bagagli tra 3 livelli di difficoltà.
I° Livello
Sono contesti che possono essere risolti senza applicazione di azioni o procedure specifiche; la decisione finale è diretta ed oggettivamente semplice.
II° Livello
Sono contesti la cui corretta risoluzione necessita l’applicazione di almeno 1 procedura specifica; la decisione finale non può essere diretta.
III° Livello
Sono contesti complessi (sovrapposizioni, aree radiopache, oggetti di difficile interpretazione, ecc) che per essere risolti necessitano dell’applicazione di più procedure.

 

REPORT E REVISIONE

Simulscan offre al formatore uno strumento potente e dettagliato di monitoraggio non solo della singola performance dell'individuo, ma anche dei progressi del soggetto nel tempo.
Il modulo tiene traccia di alcuni aspetti molto importanti ai fini dell'apprendimento: la capacità di interpretare i contesti e di riconoscere le eventuali minacce presenti, il tempo impiegato a compiere tutte le procedure e decisioni necessarie e l'abilità nel riconoscimento in relazione alla difficoltà del singolo contesto.
I dati aggregati rendono quindi possibile la comprensione delle debolezze dello screener, ad esempio analizzando i tempi necessari a prendere le decisioni oppure la difficoltà incontrata in contesti con le stesse minacce.
Grazie all'avanzato sistema di tracciamento dell'esperienza dell'utente, il datacenter di Simulscan.com renderà sempre disponibili in qualunque momento tutti gli strumenti di reportistica richiesti per legge rendendo molto semplice la raccolta della documentazione sulla frequenza ai corsi dell'utente in vista della richiesta del relativo attestato professionale.

 

ATTESTATI DI FREQUENZA

Simulscan offre inoltre al formatore la possibilità di ricercare ogni dato storico dello screener, controllare i cicli della formazione continua 6H/6m ed esportare il report di frequenza in formato PDF, pronto da firmare e utilizzare come attestato ufficiale.
Simulscan è in grado di generare report specifici che possono essere necessari per molteplici analisi sia sul singolo che sul complesso degli operatori utilizzati.

REPORT PER IL DIRETTORE TECNICO

Il direttore tecnico, o suo delegato, possono visualizzare e stampare le seguenti tabelle:

  • Performance complessiva (media dei punteggi e minutaggio totale) per singolo utente e per la totalità degli screener su base mensile, semestrale e triennale
  • Possibilità di verifica di chi ha effettuato i test mensili, chi li ha iniziati e chi deve ancora collegarsi
  • Analisi delle singole performance specifiche, mensili, semestrali e triennali per analizzare le capacità operative di ogni screener impiegato

REPORT PER L'ISTRUTTORE

L’istruttore o il formatore possono visualizzare e stampare le seguenti tabelle:

  • Verifica complessiva e analitica di ogni discente e/o di tutta la classe per valutare i progressi formativi e le singole lacune
  • Verifica delle performance mensili, semestrali e triennali per il rilascio degli attestati di avvenuta formazione riportanti la media dei punteggi ottenuti e il minutaggio complessivo
  • Analisi delle performance singole per interventi formativi personalizzati sui discenti

REPORT PER L'AUTORITÁ COMPETENTE

I funzionari dell’Autorità Competente (o altri Enti interessati):

  • Report semestrale e triennale con l’indicazione dei punteggi medi ottenuti (interpretazione immagini e valutazione complessiva), del minutaggio complessivo e del nome dell’istruttore certificato di riferimento
  • Analisi specifica delle singole performance ai fini di un’approfondita analisi delle performance degli screener, in sede di certificazione iniziale e ricertificazione triennale